Sogno di Terra

Un recital di prosa e poesia su testi di autori classici e contemporanei tra i più significativi della letteratura mondiale, da Eschilo e Shakespeare, da Dante a Pavese, da Lorca a Neruda.
I brani scelti illustrano il pervicace tentativo dell'Uomo attraverso i secoli di sopraffare il suo simile, e quindi, l'inevitabile sua solitudine; ma essi costituiscono anche un insegnamento ed uno stimolo per i giovani a considerare la "Terra" non come campo di violenza e di scontri, ma come luogo ideale di comunione e di soluzione dei conflitti.
Lo spettacolo tratta il tema dell'oppressione e della solitudine dell'uomo, attraverso una perorazione, fervida e drastica, contro: la guerra, l'uso ambiguo della scienza, l'egoismo dei potenti e l'indifferenza verso i deboli; in un percorso narrativo che ha affascinato gli studenti di ogni regione d'Italia.

Brani Recital (tutti i brani vivono all’interno dello spettacolo e vengono commentati e storicizzati)

Monologando l'Amore

Marco Rual si presenta ad un altro valido appuntamento, ricco d'energia e suggestioni: l'AMORE; analizzato nei suoi vari aspetti, ed evocato dalle voci dei Grandi Autori che nei secoli ne hanno celebrato l'essenza, tra gli altri: Saffo, Catullo, San Francesco, Dante, Lorca, Manzoni, Leopardi, Ungaretti, Prevèrt.
Un "concerto" in versi e prosa attraverso un'antologia internazionale, che esalta la ragione dei sentimenti come sublimazione dell'Io.
L'Amore come risveglio delle grandi forze dell'animo umano, che tutti unisce al di là di razze e religioni.
Lo spettacolo, quindi, si propone di attivare i canali delle emozioni e degli affetti e di sollecitare la conoscenza della gioia e della speranza, in relazione al nostro tempo e alla maniera di viverlo.

Brani Recital (tutti i brani vivono all’interno dello spettacolo e vengono commentati e storicizzati)

Per info o per richiedere lo spettacolo:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 3494428716/ 3395363355